impianto di stabilizzazione

La TECNO.GEA s.r.l., attraverso l’impiego di macchinari altamente innovativi, espleta attività di stabilizzazione di rifiuti. La stabilizzazione è un processo di inertizzazione chimico-fisico finalizzato all’immobilizzazione delle sostanze inquinanti, soprattutto inorganiche, del rifiuto all’interno di una matrice inerte, attraverso una duplice azione di fissazione: chimica e strutturale; con questo processo si riduce la pericolosità di un rifiuto attraverso la conversione dei suoi contaminanti nella loro forma meno solubile, meno mobile e meno tossica.

TECNO.GEA | Impianto di Stabilisazione  TECNO.GEA | Impianto di Stabilisazione

Dalla stabilizzazione deriva un rifiuto con massa solida ad alta integrità strutturale; il che minimizza i fenomeni di trasporto eolico del rifiuto durante la messa a dimora. La stabilizzazione consente, in sintesi, di ottenere la riduzione, sia della superficie di contatto tra il rifiuto e le acque di percolazione, sia della mobilità dei contaminanti che sono stati fissati chimicamente e fisicamente all’interno del rifiuto.

 

L’impianto di stabilizzazione è dotato dei seguenti elementi:

  • Mescolatore da 45m3 in continuo
  • Gruppo caricamento big-bag; Gruppo di Carico/Scarico in silos
  • Gruppo trasporto cemento, dai silos al mescolatore
  • Impianto di trattamento aria del reparto
  • Apparato di controllo/pesatura; Impianto per impiego rifiuti liquidi. 

L’impianto di stabilizzazione e/o inertizzazione, attraverso un trattamento chimico-fisico consente alle tipologie di rifiuto interessate, che in origine non potrebbero essere avviate allo smaltimento, dopo opportune prove di laboratorio e successivo trattamento, di poter essere avviate al recupero e/o smaltimento finale in assoluta sicurezza e sul pieno rispetto dei limiti normativi.